MotoGP

Alpinestars: “Tutto ok sulla tuta di Quartararo”. Yamaha: “Non l’ha aperta volontariamente”

- Il noto marchio di abbigliamento tecnico che fornisce il pilota francese ha reso noti i dati degli studi effettuati dopo l’incidente che ha lasciato Fabio Quartararo a petto nudo negli ultimi 4 giri del GP di Catalunya. Yamaha, però, precisa: “Non se l’è slacciata volontariamente”
Alpinestars: “Tutto ok sulla tuta di Quartararo”. Yamaha: “Non l’ha aperta volontariamente”

“Dopo la gara il team di sviluppo corse di Alpinestars ha avviato un'indagine sull'integrità della tuta di Fabio Quartararo ed è stato riscontrato che la tuta era normalmente funzionante con tutte le cerniere e le chiusure perfettamente funzionanti e tutti i componenti della tuta, incluso il sistema airbag Tech-Air, erano intatti e perfettamente funzionanti” – E’ il Tweet pubblicato da Alpinestars a 48 ore di distanza dall’incidente al GP di Catalunya che ha lasciato Fabio Quartararo a petto nudo a quattro giri dalla bandiera a scacchi. Nessun guasto o difetto riscontrato, quindi, sulla tuta dell’attuale leader del motomondiale, con Alpinestars che, comunque, non ha puntato il dito verso nessuno.

E’ chiaro, però, che in molti, dopo che la nota azienda di abbigliamento tecnico ha reso noti i risultati degli studi effettuati, abbia guardato con maggiore sospetto verso il pilota francese, ritenendo che potesse essersi volontariamente slacciato la tuta, prima di veder volare via il parasterno. E’ per questo che, ieri, anche Yamaha è tornata sulla questione, con Diego Gubellini che ha a sua volta pubblicato un post su Facebook per scagionare ElDiablo: “la tuta si è aperta improvvisamente alla staccata di curva 1 quando mancavano quattro giri alla fine e nel tentativo di richiuderla la protezione anteriore è volata via a causa della velocità”.

Allora cosa è successo? Senza cedere alle malizie, che tanto non possono essere provate, resta l’ipotesi del caso beffardo. Sono in molti, infatti, a sostenere che la clip che fissa la zip sulle tute dei piloti possa in qualche modo non essersi agganciata come avrebbe dovuto. Qualcosa di impigliato? Oppure un movimento sbagliato? Non lo sapremo mai. Ma a questo punto è l’unica spiegazione possibile è che qualcosa possa essere andato storto in fase di vestizione del pilota, con l’aria che, poi, gonfiando l tuta ha fatto il resto, fino a far scendere sempre di più la zip.

Anche perché lo stesso Fabio Quartararo ha subito smentito la prima spiegazione data dai giornali francesi, secondo cui il movimento del parasterno (dovuto al fatto che il francese corre senza alcun altro indumento sotto la tuta) gli aveva provocato difficoltà a respirare, costringendolo a liberarsene. “La cerniera era inspiegabilmente scesa – ha spiegato il nizzardo - Nel tentativo di richiuderla mi si è mossa la protezione per il petto, per poi finire a terra. Non sono stato io a buttarla via, dato che non mi dava particolare fastidio”.

  • mirko.biondi1

    Non ci sarebbe bisogno di cercare malizie, basterebbe che la Dorna e la Fim riguardassero i video dell'on board di FQ. (sono convinto che li registrano tutti per fare i video in post production)

    Personalmente ipotizzo che avesse problemi con il chest protector e abbia cercato di sitemarlo al volo ma gli si sbottonato tutto e a quel punto si e' ritrovato nella melma.

    Niente in particolare contro Quartararo, ma ha gia' detto una mezza bugia nell'intervista a caldo, quando a dichiarato che il cest protector era volato via da solo, mentre durante la diretta hanno mostrato l'onboard dove si vede chiaramente che lo sfila e lo butta.
Inserisci il tuo commento