MotoGP

Fabio Quartararo su Casey Stoner: “Dieci anni fa non avrebbe detto niente. Adesso gli piace pescare”

- Il pilota francese, dopo che Stoner aveva twittato contro la sua decisione di continuare a correre nonostante la tuta slacciata al GP di Catalunya, ha replicato con una battutaccia
Fabio Quartararo su Casey Stoner: “Dieci anni fa non avrebbe detto niente. Adesso gli piace pescare”

E’ facile parlare dal divano di casa e dopo aver dimenticato che cosa si prova mentre si è in gara. E’ questo, in estrema sintesi, il Fabio Quartararo pensiero in merito alle dichiarazioni di Casey Stoner su quanto accaduto domenica scorsa al GP di Catalunya, quando il pilota francese ha chiuso gli ultimi giri del gran premio a petto nudo dopo che la sua tuta si era completamente aperta sul davanti. Secondo Stoner, Quartararo avrebbe dovuto fermarsi o, al limite, qualcuno avrebbe dovuto provvedere a fermarlo per via del rischio enorme che stava correndo.

In queste ore, però, il francese è tornato sull’argomento e non ha risparmiato una battutaccia indirizzata proprio a Casey Stoner: “Fosse capitato a lui dieci anni fa probabilmente non si sarebbe espresso in questi termini. Adesso non corre più, è a casa e mi sembra che gli piaccia andare a pesca”

  • Nietzsche, Omegna (VB)

    Dai commenti qui sotto mi è sembrato di capire questo: i mondiali vinti danno autorità.
  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    Questo mezzo francesotto, quando avrà vinto due mondiali con due moto differenti , uno dei quali con un cancello di moto , intraversando a ogni curva come non ci fosse un domani, contro a piloti nel pieno delle proprie forze , del calibro di rossi e lorenzo , allora potrà parlare.
    Fino ad allora, silenzio e datti da fare, sbruffone.
    Piace vincere facile?
    Sono in milioni gli appassionati in giro per il. Pianeta che dicono che andava fermato dalla. Direzione gara e se lo dice un ex pilota motogp non va bene.
    Io gli farei firmare la liberatoria per farlo correre in mutande.
    Quando cade però si arrangia....
Inserisci il tuo commento