MotoGP

Iker Lecuona è deluso dalla MotoGP e salva solo Valentino Rossi

- Il pilota spagnolo è pronto a buttarsi nell’avventura in Superbike con la Honda e sul capitolo MotoGP aggiunge: “La ricompensa più grande è stata poter duellare con Valentino Rossi. Sono stato l’unico della generazione 2000”
Iker Lecuona è deluso dalla MotoGP e salva solo Valentino Rossi

La MotoGP lo ha sedotto, ma poi la MotoGP lo ha anche abbandonato. In soli due anni Iker Lecuona è passato dall’essere la grande promessa della Classe Regina al primo dei bocciati, con KTM che non gli ha rinnovato la fiducia dopo le due stagioni d’esordio in Tech3 e nessun team del paddock che si è fatto avanti con offerte concrete. Il pilota di Valencia è deluso e non lo nasconde, ma ha già voltato pagina, pronto a buttarsi nella mischia della Superbike con la Honda. La casa giapponese, stando a quanto si dice, gli ha lasciato anche una porta aperta per la MotoGP, probabilmente anche come sostituto di Marc Marquez se l’otto volte campione del mondo dovesse fare ancora a lungo i conti con il nuovo infortunio.

Al momento, però, il ritorno nel motomondiale non è ciò che interessa di più al pilota di Valencia, con Lecuona che della MotoGP sembra conservare solo un unico bellissimo ricordo che si possa definire tale: “Ho potuto correre contro Valentino Rossi. È sempre stato il mio idolo e poter dire di essere l'unico pilota della generazione 2000 che ha gareggiato in MotoGP contemporaneamente a Valentino e di aver combattuto duelli diretti contro di lui in cinque o sei gare quest'anno è la ricompensa più grande per me. È la ricompensa per tutto il duro lavoro e lo sforzo che ho messo su me stesso sin da quando ero bambino, e anche per l'aiuto e il sacrificio che i miei genitori e il resto della mia famiglia hanno fatto per costruire questa mia carriera".

Una carriera che adesso proseguirà nel mondiale Superbike, con Lecuona che ha scelto di non pensare troppo al futuro prossimo, ma di restare sul presente. “So che ormai per due anni ho firmato con la Honda nel Mondiale Superbike – ha concluso nella sua intervista rilasciata a Speedweek - Sono molto felice di avere questa possibilità e, come sempre, farò del mio meglio. Se dobbiamo tornare in MotoGP, lo faremo e se dovremo restare nel Mondiale Superbike, ci resteremo".

  • kevin666, Stazzano (AL)

    chissa'.... io nutro ancora una piccola speranza in Iker,vedremo se e' solo stato schiacciato dalla pressione....
  • billiballo, Bergamo (BG)

    immagino che rossi non sia stato altrettanto contento di ritrovarsi a duellare con lecuona..
Inserisci il tuo commento