GP d'Austria

MotoGP 2020. Andrea Dovizioso vince il GP d'Austria

- Trionfo di Andrea Dovizioso, davanti a Joan Mir e Jack Miller. Quinto Valentino Rossi, settimo Danilo Petrucci, 12esimo Michele Pirro in una gara interrotta al nono giro con la bandiera rossa: che paura per Franco Morbidelli, ma è ok. Gara dai mille significati: voto 8,5
MotoGP 2020. Andrea Dovizioso vince il GP d'Austria

Vince Dovi, perde la Ducati? No, la Ducati vince, perché Andrea ha potuto sfruttare una grandissima competitività, ma la Ducati perde per tutto quello che è successo in questi mesi. E la domanda è: perché? Perché si è arrivati a questo punto, perché non si è capito prima che Dovizioso è uno che fa la differenza, non uno che arriva sempre secondo. Andrea ha vinto alla grande, di forza, in un GP che poteva diventare drammatico: in una scellerata manovra alla curva 2, Zarco si è infilato all’interno di Morbidelli, ma ha dovuto inevitabilmente allargare la traiettoria, facendo poi lo sgambetto all’anteriore di Morbidelli, volato via a grandissima velocità, come Zarco. E, poi, la Yamaha di Morbido è volata altissima, cadendo in pista alla curva 3 a un centimetro da Rossi: è andata veramente bene, a tutti.

 

Dovi Dovi Dovi

I primi otto giri erano finiti con Pol Espargaro in testa: sembrava velocissimo. Poi, però, in gara2 Pol non era più competitivo come prima, fino a cadere coinvolgendo l’incolpevole Oliveira. Fuori Pol, il favorito sembrava essere Rins, che però ha esagerato cadendo al giro 10, mentre aveva Dovizioso nel mirino: è stato il momento chiave. Andrea ha preso un piccolo margine, mentre Miller, unico con la soffice anteriore, ha cominciato a calare, fino al sorpasso finale subito da Joan Mir, al primo podio in MotoGP: la Suzuki poteva vincere. Ma a vincere è stato Andrea Dovizioso, il giorno dopo aver detto alla Ducati: “Il mio futuro lo decido io”. La si può vedere come si vuole, ma è chiaramente una rivincita di un pilota troppo poco considerato. 

Rossi salva la Yamaha

E’ stato un GP disastroso per la Yamaha, salvata dal solito, vecchietto Valentino Rossi, finito a un niente da Brad Binder (grande rimonta la sua), dal quale ha preso anche una sportellata, finendo largo alla curva uno. Valentino ha però ricucito e con un altro giro sarebbe finito quarto, mentre Quartararo è ottavo e Vinales (ultimo alla terza curva) decimo. Ma importa poco. Oggi ha vinto Dovizioso. E ha perso la Ducati?

Classifica

1

4

A. DOVIZIOSO

28:20.853

2

36

J. MIR

+1.377

3

43

J. MILLER

+1.549

4

33

B. BINDER

+5.526

5

46

V. ROSSI

+5.837

6

30

T. NAKAGAMI

+6.403

7

9

D. PETRUCCI

+12.498

8

20

F. QUARTARARO

+12.534

9

27

I. LECUONA

+14.117

10

12

M. VIÑALES

+15.276

Leggi tutti i commenti 144

Commenti

  • fragiga, Vimercate (MB)

    Stelle

    ma come fa la redazione di Moto.it a dare 5 stelle a MAXPAYNE IT?
    **************** Le stelle dipendono dal numero di commenti pubblicati, in automatico e non sono assegnate dalla redazione***************
  • Marsi24, Lodi (LO)

    Complimenti a Dovi, vittoria cercata e meritata nulla da dire, però è inutile dire ora che è un campione e che Ducati non doveva lasciarlo andare via, Dovi è bravissimo, ma secondo me gli manca quel pizzico di follia/cattiveria/ignoranza (chiamatela come volete) agonistica dei campionissimi, poi che la gestione dei piloti da parte di Ducati faccia pena non è certo una novità
Leggi tutti i commenti 144

Commenti

Inserisci il tuo commento