GP d'Austria

MotoGP 2020. Rossi: “Zarco lo ha fatto apposta”. Morbidelli: “E’ un mezzo assassino”

- Ai microfoni di SKY, Rossi e Morbidelli sono durissimi nei confronti del francese, autore di una manovra scriteriata che poteva causare un incidente dalle conseguenze terribili. Valentino: “Quanto è successo è chiarissimo: a 310 km/h Zarco ha frenato davanti a Morbidelli per non farsi passare. E’ un pazzo scatenato”
MotoGP 2020. Rossi: “Zarco lo ha fatto apposta”. Morbidelli: “E’ un mezzo assassino”

Franco Morbidelli non usa giri di parole ai microfoni di SKY: “Zarco è un mezzo assassino”.  Non lo dice a caldo, dopo il terribile volo a 300 km/h o giù di lì, ma lo dice a due ore di distanza da quello che poteva essere un incidente dagli esiti devastanti, non solo per Morbidelli e Zarco, ma anche per Vinales e Rossi, sfiorati dalla Ducati e dalla Yamaha che cadevano come macigni dall’alto.  “Non puoi fare una frenata così a 300 km/h - dice Morbidelli -: significa avere poco amore per se stessi e per quello che stai facendo. E’ stato pericolosissimo per lui e per gli altri. Io non ho potuto fare niente: lui ha cambiato traiettoria, forse per proteggersi (dal sorpasso, NDA) e non ho potuto fare nient’altro che prenderlo”.

 

Rossi rincara la dose

Valentino Rossi, sempre ai microfoni di SKY, poco prima era stato altrettanto duro, in perfetta sintonia con Franco, senza però avergli parlato prima.
“Oggi è stata abbastanza tosta - attacca Valentino - sono ancora un po’ scosso, ripartire per la seconda gara è stata dura. Ero con Vinales, stavamo rallentando per fare la curva 3, ho visto un ombra arrivare: pensavo fosse l’elicottero che ogni tanto ci segue. Invece sono arrivati due proiettili: ho visto la moto di Zarco, mentre la Yamaha di Morbido non l’ho nemmeno vista. Oggi il santo del motociclismo ha fatto un gran lavoro: va bene essere aggressivi, ma così si perde rispetto per gli avversari. Giusto essere aggressivi in pista, ma così non va bene e Zarco non è nuovo a queste cose. Quello che è successo è chiarissimo: Zarco apposta gli ha frenato davanti, ma a 310 km/h, Franco non ha potuto fare niente. Lui gli ha tagliato la strada apposta e ha frenato: bisogna stare attenti.

Zarco deve essere punito: già nello scorso GP poteva evitare l’incidente. Bisognerebbe stare attenti, si sta passando di là. Questa pista è pericolosa per le medie alte, ma conta di più quello che fanno i piloti, che non devono esagerare. A volte accadono degli incidenti inevitabili, come q quello in Moto2 con la moto di Bastianini che è rimasta in mezzo alla pista: in quel caso, non ci puoi fare niente. Un’altra cosa è farlo apposta: Zarco ha cambiato traiettoria nel momento della frenata per non farsi superare da Franco. Significa che sei pazzo scatenato. Lui è fatto così: sa che la Ducati va forte in rettilineo, ma che Franco è forte in frenata e quindi ha fatto questa cosa per non farsi superare”.

Leggi tutti i commenti 466

Commenti

  • totano2

    La polemica non si placa, penso che sia abbastanza. Spero che non venga comminata alcuna pena al povero Zarco: seppure la sua manovra sia stata sbagliata ed abbia concorso a causare quel pauroso incidente non merita alcuna punizione perché allora sì dovrebbe punire Morbidelli per non essere stato sufficientemente attento a sorvegliare gli altri concorrenti e chi ha autorizzato quel circuito per quella competizione ecc. ecc. Facciamola finita con questa polemica! Altrimenti ci mettiamo un paio di pattuglie della polstrada così facciamo anche qualche multina per chi esce sul verde, sulle striscie e quasi quasi un autovelox.
  • Unonessunocentomila, Torino (TO)

    Tanta umana comprensione per chi ha perso tempo a leggere e rispondere ai soliti. Non vi dico la soddisfazione nel cancellarli senza nemmeno leggerli.
    Loro vogliono solo essere ascoltati. Basta fare così è sono nulla.
Leggi tutti i commenti 466

Commenti

Inserisci il tuo commento