GP d'Austria

MotoGP 2021. GP d'Austria al Red Bull Ring: Fabio Quartararo “Non c’è Vinales? Per me non cambia niente"

- Per il pilota ufficiale Yamaha è importante gestire al meglio il secondo appuntamento austriaco e migliorare sulla distanza di gara. La moto è consistente e ha il potenziale per la top five in ogni GP
MotoGP 2021. GP d'Austria al Red Bull Ring: Fabio Quartararo  “Non c’è Vinales? Per me non cambia niente

Con il podio nella gara della settimana scorsa, Fabio Quartararo ha allungato sugli inseguitori nella classifica mondiale e si presenta al secondo appuntamento al Red Bull Ring con l'auspicio di migliorare ancora e puntare alla vittoria sopratutto puntando sulla costanza di rendimento lungo tutto l'arco dela gara.

“Credo si possa migliorare rispetto a settimana scorsa, sia qualcosa sulla moto sia nel mio stile di guida. Possiamo fare un passo in avanti, non tanto nel singolo giro, quanto sulla costanza"

Credi che questa possa essere una gara decisiva per il campionato?

“Gara decisiva per il campionato? Non lo so, non ci penso. E’ chiaro che il campionato è più importante, ma penso gara per gara. Settimana scorsa sono salito sul podio, ma è chiaro che questo è un GP non troppo facile per noi: non dico che sia cruciale, ma se la gestiamo bene e otteniamo un buon risultato può essere importate per il campionato".

Il leader mondiale torna poi sull'argomento Vinales e sulla sua esclusione dalla griglia di partenza di questo GP.

“Non ho niente da dire, non so bene cosa sia successo: dal mio punto di vista non cambia niente. Posso dire che la M1 è fantastica, abbiamo fatto un passo in avanti in tutte le aree che volevamo migliorare. La moto è consistente, ha il potenziale per lottare per il podio o quanto meno per i primi cinque posti in tutti i GP. Sono rimasto sorpreso da quello che è successo a Vinales, ma non ho niente da aggiungere. Sarò solo nel box? Per me non è un problema".

 

 

  • Pisk6, Siracusa (SR)

    Nel suo reso-conto Zam non ha dato molti dategli a proposito di Zarco.

    Zarco e rimasto quarto fino a l'ultimo giro, perché sembra che aveva anche lui un problema con la gomma posteriore.

    Non poteva più reggere in accelerazione.

    Speriamo che per il prossimo Gran Premio, Zarco sia capace di stare con gli top 3.
  • TripleD21, Roma (RM)

    Guadagni milioni, fatti sistemare i denti
Inserisci il tuo commento