GP d'Olanda

MotoGP 2021. GP d'Olanda ad Assen. Valentino Rossi: "I risultati non mi aiutano di certo"

- Un’altra gara molto complicata per il numero 46. “Son partito male, poi sono caduto senza sapere perché: Vinales via dalla Yamaha? Non lo so, comunque non incide sulla mia decisione”. Sullo sponsor Aramco, ancora una volta messo in dubbio: “Mi fido di quello che dice il principe”
MotoGP 2021. GP d'Olanda ad Assen. Valentino Rossi: I risultati non mi aiutano di certo

ASSEN - Come già successo altre volte in questa stagione, Valentino Rossi pensava di poter ottenere un risultato ben differente.

Non la vittoria, nemmeno un podio, ma, per dirla con le sue parole, “fare una gara decente”. Invece è stato un altro GP disastroso, concluso con una caduta mentre era 17esimo, dopo una pessima partenza.

“E’ stato un grande peccato: il nostro passo non era male, avevo un buon potenziale. Purtroppo sono partito male e quando sei dietro ad altri piloti, soffri un po’ con la gomma anteriore, hai meno grip. Ho fatto qualche sorpasso (Valentino era 21esimo alla fine del primo giro, NDA), ho passato Bastianini e sono caduto alla 7. Non capiamo bene cosa sia successo, il motivo della scivolata: lì si va forte, fortunatamente non mi sono fatto male”.

Adesso è arrivato il tempo per prendere una decisione, sempre ammesso che non sia già stata presa.

“Ho sempre detto che il 2021 sarebbe stato difficile, così come ripeto da tempo che tutto dipende dai risultati. E i risultati, nella prima parte di stagione, sono stati al di sotto delle aspettative, queste prestazioni non mi aiutano di certo… Non è ancora il momento per decidere, lo farò nelle prossime settimane: quando lo farò, ve lo dirò”.

La risposta alla domanda successiva è decisamente chiara, perlomeno per me. Se Vinales andasse veramente in Aprilia, si libererebbe un posto in Yamaha: potrebbe cambiare la tua decisone?

“Sembra che nelle prossime settimane potrebbe cambiare qualcosa, ma io non lo so… In ogni caso, questo non cambia la mia decisione, che, ripeto, è legata ai miei risultati, non a quello che fanno gli altri piloti. Non so cosa accadrà in Yamaha, ma non mi interessa”.

Cosa pensi delle penalizzazioni per le ruote sul verde? Ci fossero state queste regole nel 2008, non avresti potuto fare quel sorpasso leggendario su Stoner a Laguna Seca…

“Le regole servono perché adesso è tutto più estremo rispetto al 2008 a Laguna Seca, le situazioni non sono paragonabili. Le piste sono cambiate tanto per migliorare la sicurezza, l’asfalto all’esterno delle curve è molto più sicuro rispetto all’erba. Il verde deve essere considerato come l’erba, se non metti un limite è un casino, è giusto così. E prima di essere penalizzato, devi andare fuori quattro volte (alla quarta volta prendi il “warming”, alla quinta vieni penalizzato, NDA). Credo che Pecco facesse fatica a farla girare alla 12: è un peccato avrebbe potuto finire terzo, ma la regola è giusta”.

Parliamo del team: ci sono sempre voci e indiscrezioni che mettono in dubbio l’accordo con “Aramco”: puoi spiegare com’è la situazione?

“Non ho seguito bene la faccenda, quello che posso dire è che noi facciamo tutto in buonissima fede, parliamo con il principe. Io personalmente ci ho parlato almeno otto volte, l’ultima giovedì sera: lui è contentissimo e ripete che è tutto a posto. Questo è quello che so. E’ chiaro che quando si parla di una sponsorizzazione così importante c’è un po’ di invidia, in tanti avrebbero voluto quei soldi. Per quanto mi riguarda, spero solo che il principe abbia detto la verità”.

 

- Joan Mir: "Non ci aspettavamo di più"

- Fabio Quartararo: "25 punti fondamentali"

Moto3 e Moto2, vittorie di Dennis Foggia e Raul Fernandez

Segui il commento delle gare di Assen con Zam e Livio Suppo IN DIRETTA OGGI ALLE 20:45

Rivivi il GP d'Olanda 2021 sul nostro LIVE

Rivedi il commento delle qualifiche di Assen con Zam e Manuel Pecino

Rivedi il commento delle libere di Assen con Zam e Antonio Jimenez, capo tecnico di Aleix Espargaro

  • magojiro, Roma (RM)

    21 Marzo 2021:
    https://www.moto.it/MotoGP/motogp-valentino-rossi-se-finisco-tra-i-primi-cinque-vado-avanti.html

    Siamo alla pausa estiva e sono stati fin qui disputati 9 GP, ha totaalizzato 17 punti, il che vuol dire nemmeno 2 punti di media.

    Mancano da calendario (sempre covid permettendo) 11 GP.

    Jerez, Mugello e Assen da sempre circuiti a lui favorevoli sono stati un disastro, al posto di Jarvis Razali and co. qualche domanda ve la fareste? Ma si sa Vale va oltre i risultati, Vale va oltre i numeri (quando fa comodo e quando sono positivi col cacchio), ma allora se la sua permanenza va al di la di quei normali parametri che valgono per qualsiasi pilota che deve conquistarsi il rinnovo, perchè continuare a rilasciare certe dichiarazioni?
    Ora glissa, è più vago e a volte si arrabbia se gli chiedono se continua, vi sembra un comportamento coerente, un comportamento da simbolo del motociclismo moderno (è cosi che viene reputato o neghiamo anche questo?).
    Vuole continuare, io dico va bene, ma evita di rilasciare dichiarazioni che si contranddicono tra loro, basta parlare di propositi di gara, basta creare aspettative di prestazioni che attualmente non ci sono e che non si intavedono all'orizzonte.
    Prima si divertiva ora sembra che il divertimento sia svanito (essere 17 con la moto che è in testa al mondiale c'è poco da essere allegri e non c'è nulla di cui divertirsi).
    Guida una ufficiale, ma molti suoi fans dichiarano che non è la stessa cosa in quanto il suo team è privato, e allora io mi chiedo, la Yamaha sbaglia se si concentra sui suoi piloti factory che tra l'altro si stanno giocando il mondiale (uno Fabio è addirittura in testa), ha sempre problemi con le gomme, nel suo box sembra che non riescono a trovare le soluzioni (siamo sicuri che è colpa dei tecnici), ha cambiato il capotecnico, perchè secondo lui quello di prima (Galbusera) non andava molto bene e perchè con Munoz voleva portare una ventata di aria fresca e giovane, ma a me sembra che i risultati siano peggiori di quando c'era Galbusera o mi sbaglio.
    E allora, vuole continuare, che continui pure è un suo diritto e soprattutto finchè trova chi gli da una moto fa benissimo, ma però perchè continuare con questo teatrino gossip mediatico, ma diranno gli fanno le domande e lui risponde, certo però c'è modo e modo di rispoondere.
    Lo so che molti suoi fans penseranno che ho scritto questo commento perchè sono un hater, uno psicopatico maniacale, ma la realtà non è questa io come tutti mi pongo delle domande e come molti suoi fans, guardo i numeri le statistiche (ehh queste statistiche usate solo quando fa comodo), e purtroppo i numeri sono negativi, e per chi come lui ha anche un'età abbastanza avanzata per parteciare ad un mondiale Motogp, mi fanno riflettere, ma soprattutto mi aspetto dal grande immenso Rossi un minimo di coerenza. Tutto qui.....Ora dai giù con le offese mi raccomando.....
  • gianni1101, Bozzolo (MN)

    sicuramente l'età e tutto il resto conta, ma anche una Bridgestone anteriore nn farebbe schifo, ne a lui ne ad altri, visto che TUTTI cadono sempre per delle chiusure dell'anteriore...
Inserisci il tuo commento