GP d'Aragona

MotoGP 2021, GP di Aragon. Marc Marquez domina le FP1

- Vola Marc Marquez, davanti a Joan Mir e Pecco Bagnaia. 19esimo Maverick Vinales al debutto con l’Aprilia. Altri italiani: 11esimo Enea Bastianini, 13esimo Danilo Petrucci, 15esimo Luca Marini, 20esimo Valentino Rossi
MotoGP 2021, GP di Aragon. Marc Marquez domina le FP1

Alcaniz - Vola Marc Marquez, davanti a Joan Mir e Pecco Bagnaia. 19esimo Maverick Vinales al debutto con l’Aprilia. Altri italiani: 11esimo Enea Bastianini, 13esimo Danilo Petrucci, 15esimo Luca Marini, 20esimo Valentino Rossi.

Sole, caldo, poco grip in pista: Marc Marquez e Joan Mir fanno nel finale un attacco al tempo con la soffice nuova al posteriore. Con un vantaggio incredibile (0”971) di Marc su Joan e su tutti gli altri: ma anche prima di montare la gomma per il “time attack”, Marquez è stato davanti nella lista dei tempi, riferimento per tutti nel giro secco e, soprattutto, nel passo.

Qui la Honda si conferma competitiva, non a caso tutti i 4 piloti sono nei 10 (Alex Marquez quarto, Takaaki Nakagami nono, Pol Espargaro decimo) e Marc è meno svantaggiato del solito fisicamente, perché il circuito gira a sinistra. L’attacco al tempo nel finale fatto da Marquez è insolito per il suo modo di lavorare, ma ha una duplice spiegazione: Marc, ultimamente, è stato in difficoltà nel giro secco e ha voluto probabilmente provare la risposta del suo fisico sotto massimo sforzo; nel pomeriggio le temperature potrebbero salire parecchio, la pista diventare più lenta. Comunque, per il momento Marquez è il pilota da battere, con un Mir però molto efficace, fin dai primi giri: qui va davvero forte.

Vinales: tanti giri con le stesse gomme

La notizia del giorno, però, è il debutto di Maverick Vinales con l’Aprilia. I tecnici di Noale hanno spiegato che Maverick è partito con l’assetto, anche elettronico, di Aleix Espargaro, totalizzando 21 giri, il più veloce il 16esimo in 1’50”187, 2”139 più lento di Marquez e circa 0”9 di Aleix Espargaro, anche lui in pista sempre con le stesse gomme. Maverick ha preso confidenza con una moto inevitabilmente molto differente da quella alla quale era abituato: le immagini hanno mostrato un Maverick un po’ troppo appeso ai manubri e un po’ in difficoltà a chiudere la traiettoria delle curve più veloci. Niente di anomalo, Vinales ha bisogno di tempo. Comunque è bello rivederlo in pista: stasera l’amministratore delegato di Aprilia Racing, Massimo Rivola, sarà ospite della nostra diretta per commentare l’attesissimo debutto di Maverick.

Bene Ducati, benissimo Bagnaia

Buona prestazione di squadra anche per la Ducati, con un ottimo Pecco Bagnaia terzo a 1”145 (non ha montato la soffice posteriore), efficace fin dal primo turno. Qui nel 2020 Pecco era stato in grande difficoltà, ma quest’anno è un’altra storia, con temperature decisamente più elevate: Pecco è sembrato a suo agio, così come la DesmosediciGP, veloce anche con Jack Miller (quinto), Johann Zarco (settimo), Enea Bastiani 11esimo. Jorge Martin, invece, ha faticato un po’, ma è solo il primo turno.

Yamaha così così

Alla vigilia, Fabio Quartararo ha indicato questa pista come una delle più ostiche per lui: effettivamente l’inizio non è stato così esaltante, con il capoclassifica ottavo a 1”403. Fabio è stato tra i pochi a utilizzare la media anteriore, forse le sue difficoltà sono dovute anche a questo. Ma, in generale, la Yamaha non sembra così competitiva come in altre occasioni, anche se Cal Crutchlow è 12esimo, mentre Valentino Rossi è 20esimo a 2”251 dopo essere anche caduto a pochi minuti dalla fine.

La classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 342.9 1'48.048  
2 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 339.6 1'49.019 0.971 / 0.971
3 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 342.9 1'49.193 1.145 / 0.174
4 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 342.9 1'49.206 1.158 / 0.013
5 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 346.1 1'49.262 1.214 / 0.056
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 342.9 1'49.313 1.265 / 0.051
7 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 346.1 1'49.372 1.324 / 0.059
8 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 334.4 1'49.451 1.403 / 0.079
9 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 345.0 1'49.459 1.411 / 0.008
10 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 346.1 1'49.589 1.541 / 0.130
11 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 344.0 1'49.652 1.604 / 0.063
12 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 339.6 1'49.670 1.622 / 0.018
13 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 339.6 1'49.741 1.693 / 0.071
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.6 1'49.784 1.736 / 0.043
15 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 340.7 1'49.936 1.888 / 0.152
16 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 340.7 1'49.942 1.894 / 0.006
17 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 347.3 1'49.947 1.899 / 0.005
18 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 344.0 1'49.964 1.916 / 0.017
19 12 Maverick VIÑALES SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 342.9 1'50.187 2.139 / 0.223
20 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 335.4 1'50.299 2.251 / 0.112
21 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 346.1 1'50.353 2.305 / 0.054
22 96 Jake DIXON GBR Petronas Yamaha SRT Yamaha 332.3 1'51.188 3.140 / 0.835
  • Unonessunocentomila, Torino (TO)

    .. e ancora più consigliato, evitare le FP3!!!!
  • Mur82, Padova (PD)

    Io attendo sempre articoli e interviste al team VR46 sulla questione sponsor.....e su che fine abbia fatto la sponsorizzazione da decine di milioni di euro. Giusto per la cronaca.
Inserisci il tuo commento