GP di San Marino

MotoGP 2021. GP di Misano. La vigilia vista da Zam: tutto quello che c'è da sapere

- La statistica, il più atteso, il più sotto pressione, il più indecifrabile: tutto questo e molto altro nell'analisi del nostro inviato Giovanni Zamagni
MotoGP 2021. GP di Misano. La vigilia vista da Zam: tutto quello che c'è da sapere

GP San Marino, 14esimo appuntamento stagionale. Si torna subito in pista, per il primo dei due appuntamenti sulla pista di Misano, che dal 2007 ha cambiato senso di marcia, diventando “orario” e anche molto più anonimo, anche se il curvane è la piega più veloce del campionato e metti i brividi: ma il tracciato precedente piaceva di più a tutti. Il meteo, purtroppo, prevede pioggia un po’ per tutti e tre i giorni, ma essendo al mare, la situazione può cambiare velocemente. Ecco i temi principali alla vigilia del GP.

 

Il più atteso1

Franco Morbidelli. Che bello vederlo tornare, che bello vederlo sulla Yamaha ufficiale, dove avrebbe meritato di stare già dall’inizio della stagione. Franco, purtroppo, non sarà al meglio fisicamente, ma negli ultimi 10 giorni la gamba operata è migliorata notevolmente. Che bello rivederlo in pista: bentornato Morbido.

 

Il più atteso2

Andrea Dovizioso. Ultima gara disputata: 22 novembre 2020, GP Portogallo, sesto al traguardo con la Ducati. Poi la pausa, il motocross, qualche test con l’Aprilia, quindi l’incredibile possibilità dopo il divorzio Yamaha/Vinales. Ha una Yamaha M1 del 2019, ma è chiaro che anche Andrea Dovizioso è molto atteso dagli appassionati.

 

Il più carico

Pecco Bagnaia. Arriva a Misano dopo un successo strepitoso, che sicuramente gli darà una carica straordinaria. E non dimentichiamo che qui, nel 2020, ha sfiorato da vicino il primo successo in MotoGP.

 

Il più sotto pressione

Fabio Quartararo. Ha il mondiale ampiamente in mano, ma dopo la delusione di Aragon è chiaro che sarà sotto pressione, sa che il margine (53 punti) è ampio, ma ha anche imparato sulla sua pelle che in un solo GP si possono perdere tanti punti. Per lui è una gara delicata.

 

Il più indecifrabile

Marc Marquez. Purtroppo è una costante, Marc non può dare certezze. Come si è visto bene ad Aragon: in lotta per la vittoria in gara fino all’ultimo giro, incapace di stappare lo champagne sul podio e di aprire una bottiglietta poco dopo essere sceso dalla moto. Cosa potrà fare questa volta? Nemmeno lui ha una risposta precisa.

 

Il più osannato

Valentino Rossi. Qui ancora di più rispetto alle altre piste, perché Tavullia è così vicino che domenica, probabilmente, il fan’s club organizzerà un pellegrinaggio a piedi fino al circuito. Il giallo sarà il colore ufficiale, gli omaggi saranno tantissimi. 

 

La squadra più vecchia

Team Petronas. 42 anni Valentino Rossi, 35 anni Andrea Dovizioso, 67 anni in due: la missione originaria della squadra era far crescere nuovi talenti…

 

Il pilota Ducati più in forma

Pecco Bagnaia. Non ci sono dubbi, è il pilota Ducati più in forma. Continuo a pensare che sia il più forte tra i “ducatisti”, anche del bravissimo Jorge Martin.

 

Il più in crescita

Enea Bastianini. Dopo un ottimo inizio di stagione si era un po’ perso, ma negli ultimi GP è tornato a far vedere il suo valore, fino a conquistare un ottimo sesto posto ad Aragon con una Ducati “vecchia”. Bravo Enea. E qui gioca in casa, come peraltro tanti altri italiani.

 

 

I favoriti del mondiale

Ecco come cambiano dopo 14 gare le mie percentuali sui favoriti al titolo: Quartararo 70%; Bagnaia 25%; Mir 5%.

  • lucas5

    su Bagna il mitico zam forse troppo campanilista, io credo che il più talentuoso dei loro piloti sia uno spagnolo di 22 anni...uno che si fracassa totalmente a portimao e dopo spinge così è un mostro, punto..io non ricordo una stagione simile di Pecco da rookie in ducati, Martin è al primo anno in motogp questo va ricordato sempre..mi ricorda il primo anno in motogp di Quartararo, anche meglio per certi aspetti, il che è tutto dire..
  • paolo.celi, Azeglio (TO)

    Suvvia ragazzi non siate troppo severi con il povero ZAM...lui è un bravo giornalista sportivo mica un luminare della matematica 🤣🤣🤣🤣
Inserisci il tuo commento