Intervista

CIV. Luca Salvadori: “Youtuber per vocazione e per necessità”

- Luca ci parla della sua carriera di pilota e di come è perché è diventato youtuber. Il suo obiettivo per il 2020: vincere lo spettacolare e combattuto National Trophy 1000

Luca Salvadori è da alcuni anni uno dei protagonisti del National Trophy, il campionato ideato e realizzato dal Moto Club Spoleto nel 2007, che dal 2013 si disputa nel contesto del Campionato Italiano Velocità. Forte di una formula “open” che permette a tutte le moto di essere ugualmente competitive, il National si è sempre contraddistinto per la sua grande incertezza e spettacolarità, anche grazie ad un griglia di partenza che è sempre stata un mix di piloti affermati e di giovani talenti emergenti. 

Negli ultimi anni molti piloti che in passato avevano preso parte anche ai campionati mondiali, hanno scelto il trofeo organizzato dal Moto Club Spoleto per continuare a correre e a divertirsi, dando vita a gare combattute e spettacolari. Alex Polita, Remo Castellarin (vincitore dell’edizione 2017) Federico D’Annunzio (vincitore dell’edizione 2018), Lorenzo Lanzi, Michel Fabrizio, Norino Brignola, Alessio Velini, Letizia Marchetti, Ivan Goi, Luca Conforti, Simone Sanna, sono solo alcuni dei piloti che hanno gareggiato nel National Trophy 1000, vinto lo scorso anno da un funambolico Eddy La Marra, mentre ad aggiudicarsi il titolo della classe 600 è stato l’esperto Michele Magnoni.       

Dopo aver iniziato a gareggiare in 125, Luca Salvadori è passato alla 600, ma vista anche la sua stazza fisica, le grandi cilindrate sono state una tappa obbligata per il pilota milanese. Nel 2017 ha concluso il National 1000 in seconda posizione e si è ripetuto l’anno seguente, mancando il titolo solo per un punto e mezzo. Nella passata stagione alcuni problemi tecnici ed una rovinosa caduta, che per fortuna ha avuto conseguenze disastrose solo per la sua BMW, non gli hanno permesso di lottare per la vittoria finale. Ci riproverà quest’anno in un campionato che si disputerà ancora assieme al CIV e che quindi prenderà il via al Mugello nel weekend del 3,4 e 5 luglio. Le gare saranno in tutto sette perché a parte l’appuntamento di Misano, in tutti gli altri round si correrà sia il sabato che la domenica. 

Oltre ad essere un pilota, Salvadori è anche uno “Youtuber” di successo che, come ci spiega in questa video intervista, ha fatto di necessità virtù, acquisendo una visibilità che lo aiuta nella ricerca degli sponsor necessari per la sua attività in pista. E a proposito di pista, nei recenti test disputati proprio sul tracciato del Mugello Luca non è stato il più veloce tra i piloti che prenderanno parte al National. Sta facendo fatica a trovare il giusto feeling con la sua BMW in versione 2019, ma ci penseranno i suoi prossimi test e soprattutto l’adrenalina della gara, a dargli quello spunto in più che gli consentirà di essere ancora una volta tra i protagonisti del National Trophy 1000 SBK.  

     

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento