Test eBike

Test eBike BMW. Active Hybrid, la bicicletta elettrica della Casa bavarese

- Il confort, lo stile e le prestazioni di una BMW declinate su una eBike con un prezzo davvero interessante

Si chiama Active Hybrid E-Bike ed è a tutti gli effetti una BMW... a pedali. Dettagli curatissimi, tanta eleganza e ovviamente attenzione alle prestazioni. Il telaio è in alluminio, con ruote da 28". Tutti i cavi sono nascosti, i fari sono a led e la luce posteriore è integrata nel parafango. Monta una forcella Suntour NCX e freni idraulici con dischi da 180 mm all'anteriore e 160 al posteriore. Il cambio è uno Shimano Deore/ XT a 10 marce.

MOTORE

Il motore è il Brose Drive S nella versione in alluminio. Un motore elettrico che pesa meno di 3,5 kg, silenziosissimo e molto potente, con una coppia di 90 Nm e tanta autonomia grazie alla generosa batteria da 630 Wh. La trasmissione a cinghia nel motore riduce gli attriti, la rumorosità e quando il propulsore non è in funzione sembra di pedalare una bici muscolare. 

La batteria è integrata nel telaio e può essere ricaricata collegando direttamente il cavo al telaio oppure la si può sganciare con la chiave e ricaricare dove si preferisce. Con il supporto persa 4,5 kg
 

COMODA?

L'ergonomia è studiata per la massima comodità e l'impostazione di guida mantiene il busto piuttosto eretto e le manopole ergonomiche sostengono i polsi. Il comfort del fondoschiena è garantito da una sella appositamente pensata da Royal per le biciclette elettriche: la eZone. Al centro del manubrio c'è un bel display a colori con una marea di informazioni: stato di carica della batteria ricaricabile, livello di assistenza, velocità, informazioni sul viaggio, contachilometri, autonomia, ausilio alla spinta, luce ON/automatica, informazioni sugli errori, informazioni di servizio, orologio.

COME VA?

Più si sta in sella alla BMW Active Hybrid e-Bike, più si apprezza il grande comfort offerto dalla sella dedicata, con un’imbottitura sostenuta ma morbida, e dalle manopole ergonomiche, che danno un sostegno in più al busto. All’anteriore è presente una forcella Suntour NCX che, insieme alle gomme da 28”, assorbe le asperità del terreno senza trasmetterle in modo fastidioso a chi è alla guida. Sotto al naso c’è il display per le informazioni di bordo: curatissimo nel dettaglio, come su una moto o una macchina. TFT a colori con la velocità e il livello di carica ben in evidenza, ma ci sono tanti altri dettagli come il trip, l’autonomia e l’orologio che dimostrato le attenzioni della Casa di Monaco. Inoltre, i comandi al manubrio sono ben posizionati e intuitivi. 

Il motore Brose, in qualsiasi modalità di “pedalata”, interviene sempre molto dolcemente e in maniera progressiva. In caso si volesse usare solamente le proprie gambe, la Active Hybrid e-Bike non diventa impegnativa e il peso si percepisce solo quando si ha l’esigenza di alzarla da terra. Buona anche la frenata con il doppio disco con impianto idraulico, ben proporzionato con le dimensioni e il peso della bici ed efficace anche per gli stop di emergenza.

Prezzo: 2.899,29 €

  • 655321, Bergamo (BG)

    per la redazione: dopo l'ennesima prova mi chiedo perché non parlate mai della svizzera stromer, una e-bike a mio avviso di gran lunga superiore in termini di design, componenti e prestazioni (anche se ha meno coppia). non sono polemico, giusto curiosità.
  • urbantucan, Firenze (FI)

    Siamo riusciti ad inventare la bici che non devi pedalare (direbbe jannacci). Prevedo a breve il pallone che non devi scartare il terzino, lo sci che curva da solo e la racchetta da tennis che (indovina!). Per non parlare del profilattico.
Inserisci il tuo commento