Futuro

Il maxi drone di Kawasaki supera i primi test

- La Casa giapponese sta sviluppando un drone molto grande per il trasporto, una specie di piccolo camion volante
Il maxi drone di Kawasaki supera i primi test

Sarà che le moto con le ali a Kawasaki non bastano più, ma la Casa giapponese punta decisamente in alto: punta a spiccare il volo. E a quanto si apprende i primi test di levitazione sono pienamente riusciti. Non stiamo ovviamente parlando di moto volanti, ma di un progetto completamente diverso: un maxi drone in grado di portare piccoli carichi. Per ora il progetto è in fase embrionale, ma il battesimo del volo è andato bene. A dirlo è stato proprio Kawasaki che ha annunciato di aver superato il test di levitazione il 18 maggio. 


Per ora il drone è solo un progetto, un groviglio di metallo e cavi dalle dimensioni piuttosto importanti (7 x 5 x 2 metri) ma l'idea è quella di realizzare un mezzo di trasporto in grado di trasportare carichi di oltre 200 kg con un raggio di 100 km. 

  • lucamax62, Milano (MI)

    Dalla foto si vedono otto motori con disposizione a H , di cui quattro motori quelli più esterni inclinati di almeno 30 gradi.
    I cavi e quanto sopra fanno pensare che il velivolo non sarà alimentato a batterie ma avrà dei motori a combustione interna.
    Variare l'angolo di attacco dei motori corrisponde a variare la loro velocità e può essere un modo per controllare la stabilizzaizone.
    E quello che succede con i tricotteri, dove per la "Yaw" si varia l'angolo del motore di coda.
    Non è una grande idea perchè si perde parecchia efficienza.
Inserisci il tuo commento