Elettrico Sport

WES 2021. Mélanie Pugin e Jérôme Gilloux vincono a Bologna

- Le gare di domenica sono state dominate da Mélanie Pugin e Jérôme Gilloux che hanno saputo dosare le forze su un tracciato impegnativo per i piloti e per le eBike

Dopo una settimana passata tra i sentieri dell'appennino bolognese a spasso con tra i paesi con la Suzuki Hybrid è arrivato finalmente all'ultimo giorno e l'attenzione è tutta sulle gare. La salita di oggi era simile a quella di ieri anche se il tracciato era diverso e la maggior parte dei piloti l'ha considerata più dura di quella  del sabato anche se molto divertente.

Nella gara femminile Mélanie Pugin (BH), dopo i problemi del primo giorno è riuscita a portare a casa la vittoria, battendo Nathalie Schneitter (Trek Bosch) che è arrivata seconda. Karen Pepper ha avuto qualche problema tecnico oggi ed ha tagliato il traguardo in terza posizione. La campionessa del mondo in carica ha esteso il suo vantaggio nella classifica femminile su Sofia Wiedenroth (Specialized).

 

 

Jérôme Gilloux (Moustache) è stato inarrestabile: si è qualificato al primo posto e ha mantenuto la posizione per il resto della giornata. Joris Ryf (Bergstrom) ha tentato in tutti i modi di insidiare il suo primato, ma Jérôme è stato troppo forte e Ryf si è dovuto accontentare di nuovo del secondo posto. Andrea Garribo (Haibike) è riuscito ad assicurarsi il terzo posto e ha tagliato il traguardo più fresco di tanti altri. Sarà uno sfidante per le prossime tappe?
Molti ciclisti al via erano preoccupati per la durata della batteria. La prima salita piuttosto ripida ha avvantaggiato i piloti più leggeri costringendo gli altri a recuperare durante la gara.

Vorremmo ringraziare Suzuki per il supporto e per averci messo a disposizione una Vitara ibrida, un'auto preziosa per arrivare sui sentieri delle gare e che non ci ha mai abbandonato nemmeno nei fuoristrada.

  • username__602038, La Spezia (SP)

    Era più fresco perchè al sabato non l'hanno fatto partire. Incredibile. Ma dalla prossima gara il Gari sarà un incubo per tutti.
Inserisci il tuo commento