Video

A cannone con la Suzuki, ma c’era il limite di 50km/h: inchiodato dal video social e maxi multa [VIDEO]

- La Spagna ha dichiarato guerra all’alta velocità e in previsione dell’estate ha installato una serie di fotocamere sulle arterie viarie maggiormente frequentate dai motociclisti, attivando anche un massiccio monitoraggio dei social. La prima “vittima” in Asturia

Volava in sella alla sua Suzuki, ignorando il limite di 50 km/h e ignorando pure che su quel tratto di strada la Guardia Civil spagnola aveva installato una serie di telecamere nell’ambito di un progetto nazionale per dichiarare guerra alle alte velocità. In un solo fine settimana, fanno ufficialmente sapere dalle forze dell’ordine spagnole, le multe sono fioccate, ma la storia più originale è quella, appunto, di un motociclista in sella alla Suzuki. Con la Guardia Civil che ha persino diffuso il video che ha inchiodato l’uomo. Infatti, oltre ai normali controlli, è stato attivato anche un massiccio monitoraggio dei social per individuare foto e video di comportamenti sbagliati di automobilisti e motociclisti sulle strade spagnole. Per il suzukista una maxi multa con la seguente motivazione: "per aver guidato, in un'area dell'AS-15 limitata a 50 km/h, con manifesta imprudenza, mettendo così in serio e concreto pericolo la vita o la vita. l'integrità fisica di diversi utenti . Il 25enne implicato è indagato per un reato contro la sicurezza stradale. L'autista avrebbe circolato in maniera manifestamente imprudente sull'autostrada AS-15, (Cornellana-Puerto Cerredo). Anche diversi video caricati sui social hanno permesso di identificare il conducente”

  • Gass-02, Cesano Maderno (MB)

    peccato che non è una Suzuki ma un CBR 1000 my 2004/2005... mah...
  • billiballo, Bergamo (BG)

    lo vedo un pò debole come prova d'accusa un video..che può essere oggetto di editing e per natura stessa dello strumento di ripresa non può essere accertata in modo regolare la velocità. inoltre alla guida potrebbe esserci chiunque. a ben vedere non si parla infatti di eccesso di velocità ma di comportamento imprudente, ora, sommando il tutto qui da noi sarebbe un ricorso vinto in partenza, non so se da loro hanno cambiato la legge ma in ogni caso a certe direttive devono stare essendo unione europea
Inserisci il tuo commento