Attualità

La foto di Brad Pitt sulla sua Harley Indian Larry vale 12.000 dollari

- L'Harley-Davidson creata dalla Indian Larry Motorcycle è una delle tante moto nel garage dell'attore e produttore americano. Lo scatto di Mark Seliger va all'asta assieme a altri celebri ritratti, ma questo è quello che vale di più
La foto di Brad Pitt sulla sua Harley Indian Larry vale 12.000 dollari

Nessun dubbio sul fatto che Brad Pitt sia un appassionato motociclista. Nel suo garage ci sono moto di ogni genere e diversi pezzi rari, l'attore e produttore due volte priemio Oscar adora le gare MotoGP e alcune le ha seguite da bordo pista.

Fra le moto che possiede c'è anche una Harley-Davidson costruita da Indian Larry Motorcycle, la “When Push Comes to Shove”, moto che acquistò anni fa per la cifra di 65.000 dollari.

Larry Desmedt, noto come Indian Larry, è morto nel 2004 e le sue chopper realizzate a mano una per una e come pezzi unici sono famose in tutto il mondo. La sua officina è ancora a Brooklyn, guidata da John Asarisi, e costruisce meno di dieci moto l'anno.
Nella galleia fotografica qui sotto trovate una delle moto costruite da Indian Larry.

Nel 2014 Pitt ha fatto un servizio fotografico per la rivista Detail, fotografo era Mark Seliger.
Ora quella immagine è all'asta da Christies per RADArt4Aid. Ce ne sono altre 25, sempre del fotografo americano, immagini altrettanto iconiche che ritraggono ad esempio Bruce Springsteen, Barack Obama, Jennifer Aniston, Leonoardo DiCaprio, Keith Richards, Johnny Cash, Lenny Kravitz, Jennifer Lopez, Tom Hanks... Quella di Bradi Pitt ha però, al momento, la quotazione più alta: dalla stima d'asta di 5.000-7.000 dollari è arrivata a 12.000 dollari e mancano ancora cinque giorni al termine delle offerte. Potete partecipare ovviamente.

Seliger racconta che per quel servizio Pitt volle guidare su una strada dove ci fossero albero molto alti: “Ho fatto questa foto nel Parco Nazionale di Redwood, nella Contea di Humboldt in California. Abbiamo guidato su e giù per l'Avenue of the Giants: io ero sdraiato su un SUV e lui guidava la sua moto a fianco. Non abbiamo usato niente di speciale, soltanto la luce naturale del giorno. Ho scattato mentre mi stava sorpassando: sembrava tutto molto cinematografico”.

  • Jojoe, Bologna (BO)

    Da tenere in bacheca però, quella marcia s mano e frizione a pedale dovrebbe essere di una scomodità...oppure solo abitudine.
  • marco.visentin4463, Ton (TN)

    Ma indian larry e' quello che e' morto cadendo dalla moto stando in piedi sulla sella?
Inserisci il tuo commento