Le storie di Nico

Le storie di Nico: Quella volta che feci la pole in 500

- Quella volta poi la assegnarono ad un altro pilota, uno famoso, che faceva vendere più biglietti la domenica. Accadde a Misano nel ’77, ma voglio raccontarvi come nacque, questa mia fantomatica pole, all’inseguimento di un pilota privato che...

Era l’ultimo turno delle prove ufficiali, ero in sella alla mia RG Suzuki e avevo davanti, lontano, un pilota privato romano che si chiamava Scafoletti, con una bicilindrica. Lo riconosco dalla tuta, bianca con il diavolone rosso grande sulla schiena. Scafoletti è piuttosto veloce, ma con la mia Suzuki RG quattro cilindri non c’era storia: mezzo giro e lo prendo, mi dissi. E invece…

Succedeva anche questo, quando il cronometraggio era tutto manuale. Anche se i cronometristi erano dei seri e onestissimi professionisti (lo storico Marchesini su tutti) qualche volta capitava uno sbaglio. Oppure, come quella volta, l’organizzatore preferì investire su un nome di sicuro richiamo.

  • silver54, Vanzago (MI)

    STUPENDO.Vai NICO,ormai sei una LEGGENDA
  • wolf.wood, Fossalto (CB)

    E' la prova lampante di come si tende a sraparlare di persone di certe persone dimenticando i fatti.
    Massima solidarietà al Sig. Cereghini.
Inserisci il tuo commento