Normative

Nuovo Codice della Strada. Tutte le novità

- Dal 10 novembre entrano in vigore alcune modifiche o integrazioni al codice della strada
Nuovo Codice della Strada. Tutte le novità

Il Codice della Strada cambia e si aggiorna. Dal 10 novembre entrano in vigore alcune novità: leggi più severe sui monopattini, più tutela per i pedoni, stretta sul casco in moto e poi arrivano i mototaxi e parcheggi rosa. Insomma riforma del CdS tocca diversi punti, ma il filo conduttore si può dire che sia la volontà di tutelare gli utenti più deboli della strada. 
 

Monopattini

Iniziamo dai monopattini, che da oggi rallentano. La velocità massima infatti scende da 25Km/h a 20 Km/h. Scatta il divieto di parcheggio (già era vietato l'utilizzo) sui marciapiedi. I Comuni dovranno individuare aree specifiche e rimane la possibilità di sosta negli spazi per biciclette e ciclomotori. Gli operatori sharing devono prevedere l'obbligo di foto al termine del noleggio. Nei prossimi mesi si aggiungeranno altre norme: l’obbligo di un segnalatore acustico, di un regolatore di velocità e, a partire da luglio 2022, delle frecce e di indicatori di freno su entrambe le ruote.
Per tutti quelli che utilizzano il monopattino nelle ore notturne sono obbligatori luce di posizione e giubbetto catarifrangente. Per chi invece viene sorpreso a circolare con un monopattino manomesso è prevista la confisca del mezzo.
 

Precedenza ai pedoni

Cambiano le "regole d'ingaggio" sulle strisce pedonali. Se prima era obbligatorio fermarsi e far passare chi stava attraversando la strada, ora bisognerà dare la precedenza anche a chi è in procinto di farlo.
 

Rifiuti

Raddoppia la multa per chi getta in strada oggetti o rifiuti. La sanzione sarà da un minimo di 216 a 866 euro per chi viene sorpreso a buttare rifiuti da auto ferme o in movimento. Anche chi getta dal finestrino un mozzicone o una cartaccia mentre è in movimento verrà multato e dovrà pagare tra i 56 e i 204 euro.
 

Casco e responsabilità del conducente

Da oggi viene introdotta la responsabilità del conducente se il passeggero non indossa il casco.

Multe per chi usa tablet e PC

Anche chi utilizza tablet, pc portatili e a qualsiasi altro dispositivo che fa allontanare le mani dal volante verrà multato e dovrà pagare gli stessi importi di chi usa il telefonino mentre guida.
 

Mototaxi

Anche moto, motocicli e biciclette potranno offrire un servizio taxi. La norma precedente autorizzava solo le automobili I Comuni potranno normare i servizi con conducente.

Parcheggi

A partire a gennaio 2022 il parcheggio sulle strisce blu sarà gratuito per i disabili. Saranno inoltre introdotti gli ‘stalli rosa’, aree di sosta dedicate alle donne in gravidanza e i genitori con i figli fino a due anni di età. Le sanzioni per chi le occupa abusivamente dovranno pagare una sanzione da 80 a 328 euro per i veicoli a due ruote e da 165 ad euro 660 gli altri. Anche chi parcheggia nei posti riservati ai disabili dovrà pagare importi più alti (da 168 a 672 euro contro 87-344 euro di prima). Divieto di sosta anche negli spazi riservati a sosta, fermata e ricarica dei veicoli elettrici.
 

Pubblicità sessista

Vietata la pubblicità a bordo strada che contiene messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell'appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all'orientamento sessuale, all'identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. 
 

1.000 euro per patente merci

Verrà riconosciuto un bonus di 1.000 euro agli under 35 e ai soggetti che percepiscono reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali per conseguire la patente merci. Il bonus non può essere superiore al 50% delle spese sostenute.
 

Strade e Autostrade

La riforma dell'Anas comporterà la costituzione di una nuova società controllata da Mef e Mims. A disposizione ci saranno 52 milioni per la gestione delle autostrade statali a pedaggio mediante affidamenti in house. Di questi fondi, 20 milioni sono destinati alla Salerno-Reggio Calabria e 5 milioni di euro per le buche di Roma grazie a una convenzione con Anas. Altri 8 milioni saranno destinati alla messa in sicurezza della Sanremo-Ventimiglia. 25 milioni serviranno alla  digitalizzazione della motorizzazione e 24,5 milioni per progettare e realizzare entro il 2024 una pista olimpica per bob e slittino a Cortina.

  • MarcoG8661, Bordighera (IM)

    Anche nel CdS impera il politically correct ...
    Era necessario ribadire anche qui il divieto di pubblicità sessista...?
    Nel senso: ricordo con piacere la pubblicità dell'intimo Roberta e credo che nessuna donna si sia sentit offesa per quella pubblicità...ma oggi...
    Boh...
    Poi mi farebbe piacere capire se tutta la connettività oggi presente sulle auto (che paghiamo profumatamente) è considerata alla stragua di tablet, pc e telefoni o se (marchetta per i costruttori) agli utenti è permesso usarla ...perchè se così fosse...complimenti...
  • Tornante 6, Vicenza (VI)

    L'elefante ha partorito un topolino! Tanta retorica e poca sostanza:
    Non risolverete i problemi causati dai monopattini perché non si tratta di aggiungere 2 lucine o diminuire la velocità. Se chi lo utilizza non ha buonsenso e rispetto delle regole rimane pur sempre un pericolo per sè e per gli altri! Eppoi, dove le mettete le luci? Rasoterra? Quanto piccole? Pensate che si vedranno abbastanza? Un normale automobilista dall'alto di un SUV ci farà caso o le confonderà con i giochi di luce multicolori che vedo di sera ora su alcuni monopattini?
    Qui si tratta che questi veicoli sono adatti ad un uso in aree non trafficate per es. in magazzini, piazzali, mercati ecc.
    Sono troppo piccoli, con ruote piccolissime, instabili, sgusciano imprevidibilmente da ognidove, mal si integrano con il resto della circolazione che ha criteri di spostamento molto diversi ed ormai assimilati dagli utenti della strada.
    Il monopattino, così com'è oggi, è un UFO per gli altri utenti e lo rimarrà malgrado le nuove Norme previste!
    Dobbiamo progettare nuovi modelli, più grossi, più sicuri, con ruote da almeno 10 pollici.
    Targati ed assicurati. Magari omologati x 2. Sarà impossibile mettersi sotto braccio, purtroppo, ma saranno altresì sconvenienti certe manovre sconsiderate che vediamo sempre con maggior frequenza oggi.
Inserisci il tuo commento