Vendite in Europa

Vendite in Germania: calano di meno e la BMW R1250GS svetta

- Le immatricolazioni tedesche di moto soffrono meno l'effetto chiusura per Covid-19 rispetto Italia, Francia, Germania e Regno Unito. La R1250GS vende oltre tre volte il secondo modello preferito, Kawasaki Z900
Vendite in Germania: calano di meno e la BMW R1250GS svetta

Con i dati di vendita in Germania chiudiamo la serie dedicata ai cinque mercati leader in Europa, che da soli valgono l'80% del totale continentale.

Come è noto, il mese di marzo ha visto ovunque una frenata più o meno pesante delle vendite, determinata dalla chiusura delle attività in seguito alla famigerata epidemia di Coronavirus.

Il primo bimestre si era chiuso un po' ovunque positivamente, ma poi c'è stato appunto il lockdown.
In Italia l'effetto è stato molto pesante, con marzo a -66%. La Francia ha seguito con -52%, la Spagna con -42,5% e il Regno Unito con il -22%. Le differenze sono imputabili alle diverse date di inizio delle chiusure delle attività di vendita.

In Germania l'effetto è stato meno pesante, un po' perché la chiusura è sì partita alla metà del mese, ma con un certa modalità nei vari Lander e un po' perché sono proseguite le lavorazioni delle pratiche in sospeso.
Tanto che a marzo il calo è stato contenuto nel 18,5%. Il saldo del primo trimestre è stato di 43.114 immatricolazioni (moto e scooter) con una flessione pari a -2,52% rispetto al primo trimestre 2019.

La perdita ha interessato maggiormente i motocicli oltre 125 cc - che sono la parte prevalente, con 30.279 unità (il 70% della quota di mercato appunto) per un calo di -9%. Le moto 125 cc, 4.951 unità, hanno perso il 30%, gli scooter 125 (4.518) il 40% e gli scooter elettrici (3.366 unità), il 14%.

Fra le marche, BMW resta al primo posto (21,3% della quota di mercato), ma arretra di 7,7 punti percentuali nella sua quota. Honda sale dell'1,85% e arriva alla quota di mercato dell'11,7%, e al terzo posto c'è KTM, con il 9,5% ma un calo sulla sua quota del 10%.

La Top 25 del trimestre

Venendo alla Top 25 del trimestre, guida come sempre la classifica la BMW R1250GS (3.028 unità), davanti a Kawasaki Z900 (901), BMW R 1250RS (622), Kawasaki Z650 (569) e BMW S1000RR (559).

Ci sono 10 BMW nelle prime venti posizioni, poi 4 KTM, 2 Kawasaki, 2 Yamaha, 1 Honda e 1 Suzuki.

Fra le moto 125, ai primi tre posti ci sono KTM Duke (772 unità), Honda CB125R (534) e Yamaha YZF-R (333).

La Top 25 gennaio-marzo 2020
La Top 25 gennaio-marzo 2020

La classifica scooter 125 vede tre modelli Piaggio in testa (Vespa Primavera, Vespa GTS e Liberty 125), mentre gli scooter oltre 125 vedono largamente in testa la Vespa GTS-300 Super (1.260 unità), con il secondo modello (Yamaha X-MAX 300) con 174 vendite all'attivo.

fonte dati IVM

  • Foxxes1, Carpi (MO)

    Gs2 leggo adesso la tua risposta al mio commento. É vero in buona parte quello che dici ma é anche vero che se nessuno andasse a votare, ma proprio nessuno, i politici nullafacenti andrebbero a casa, cosa di cui dubito fortemente, perché a parte parlare non sanno fare altro.
    Va pian e fa presti. Ciao Mauro.
  • Ponan68, Monza (MB)

    Fa piacere vedere che tra gli scooter Piaggio e Vespa siano prime o tra le prime. Fra le moto invece sembra che a parte la BMW GS, i tedeschi preferiscano le naked e differenzino la scelta fra tanti modelli.

    Ripescando un articolo di Gissi del 20 agosto 2019: "Già che parliamo delle due BMW 1250GS, in Germania hanno una quota di mercato del 6,25% contro il 7% in Italia." Quindi in questo siamo simili

    La Honda AT è molto indietro, anche sommando la 1.100 con la 1.000.
Inserisci il tuo commento