Superbike

SBK. Ecco il calendario 2020: 9 Round. Finale a Misano

- Con il nuovo calendario saranno nove i round 2020 anche se resta in forte dubbio quello in Argentina. Quattro gara in Spagna, una in Portogallo, una in Francia e gran finale a Misano
SBK. Ecco il calendario 2020: 9 Round. Finale a Misano

La Dorna ha finalmente diramato il nuovo calendario 2020 del campionato mondiale Superbike.

Dopo il primo round corso in Australia ai primi di marzo, la stagione proseguirà a Jerez de la Frontera dal 31 luglio al 2 agosto.
Dalla Spagna i team si sposteranno in Portogallo, all’Autodromo do Algarve di Portimao dal 7 al 9 agosto. Il terzo appuntamento si svolgerà al Motorland Aragon nei pressi di Alcaniz in Spagna, dal 28 al 30 agosto per quello che si può considerare un round doppio, visto che la settimana successiva si correrà ancora sulla pista aragonese dal 4 al 6 settembre. Il mondiale Superbike resterà ancora in Spagna anche per il sesto round, sul circuito di Catalogna a Barcellona dal 18 al 20 settembre.
Un weekend di pausa e poi sarà la volta di Magny Cours in Francia, dal 2 al 4 ottobre.

L’ottavo round si dovrebbe disputare in Argentina sul circuito San Juan Villicum, ma è in forte dubbio. Come la stessa Dorna afferma nel comunicato ufficiale, non è ancora confermato che il paese sud americano possa ospitare le gare dei campionati delle derivate dalla serie.
L’impressione è che come al solito, il promoter spagnolo sia in attesa che la comunicazione ufficiale della cancellazione arrivi direttamente dagli organizzatori del round d’Argentina, per una questione legata ai contratti ed alle eventuali penali.

Che si corra o meno a San Juan, la chiusura del campionato avverrà in Italia al Misano World Circuit dal 6 al 8 novembre.

Ecco la dichiarazione di Gregorio Lavilla, Direttore esecutivo delle Aree Sporting & Organization del WorldSBK: “Il nuovo calendario del WorldSBK 2020 è una notizia estremamente positiva. Abbiamo un calendario ed abbiamo un Campionato e quindi ci attende un grande ritorno in pista. Non riesco a ringraziare abbastanza tutti per la collaborazione che hanno dimostrato. È giusto ripartire dalla Spagna dati i problemi che il Paese ha dovuto affrontare nel corso della pandemia. Portimao verrà dopo Jerez e poi a chiudere il mese sarà il MotorLand Aragon: un grande ritorno alla normalità per noi tutti”.

  • DrManetta, Cecina (LI)

    Bisognerebbe imparare dagli spagnoli.
    DORNA ha organizzato quattro gare su sei della SBK in Spagna. Solito discorso per la MotoGP. Hanno piloti che vincono in tutte le classi. Hanno circuiti omologati alle copetizioni che giustamente sfruttano fino in fondo. Davvero bravi.

    Se l'ente organizzatore fosse stato italiano, credo che saremmo riusciti a non correre nemmeno una gara in Italia e Misano l'avremmo fatta passare per GP di San Marino.
Inserisci il tuo commento