Moto3

Moto3: McPhee si scusa dopo il siparietto con Alcoba. Per entrambi multa e penalità

- Il pilota del Team Petronas, dopo essere stato colpito in testa dalla moto di Alcoba, ha avuto una reazione esagerata, prendendo a calci e spinte l’avversario
Moto3: McPhee si scusa dopo il siparietto con Alcoba. Per entrambi multa e penalità

“In due gran premi sono caduto due volte senza che la colpa fosse mia. Ho perso la testa, lasciandomi andare ad una reazione che avrei dovuto evitare e per questo chiedo scusa a tutti” – Così John McPhee, con scuse che gli fanno onore, ha messo definitivamente una pietra sopra a quanto accaduto domenica, durante il GP del Qatar di Moto3. Il pilota del Team Petronas si è ritrovato a terra dopo essere stato colpito alla testa dalla moto di Jeremy Alcoba e a qual punto, tra l’adrenalina della paura e la rabbia per la seconda eliminazione in due gran premi, s’è scagliato contro l’avversario, colpendolo con un calcio e prendendolo a spintoni.

I due, dopo l’accaduto, sono stati entrambi punti e dovranno pagare una multa di mille Euro ciascuno oltre a dover partire dalla pit lane nel prossimo gran premio a Portimao. Un episodio sicuramente non edificante e non certo un bello spettacolo, ma anche piuttosto comprensibile se si guardano le immagini dell’incidente e si prende atto della tensione del momento e della delusione dovuta all’eliminazione, oltre che della paura conseguente al vedersi volare una moto in testa. Anche se colpe dirette e oggettive di Alcoba nel caso specifico sembrano non esserci.

  • ICEICE, Cesena (FC)

    e poi perchè tutti e due l'altro che ha fatto?
  • Bonneville T100, Montanaro (TO)

    Io credo che ci possa stare, la tensione e l'adrenalina sono a mille ed è un un'attimo reagire in modo sbagliato. Aggravare lesioni può essere un rischio ma direi che se entrambi si alzano subito sulle loro gambe forse è minimo.
    McPhee si è scusato e direi che va bene così, fargli saltare una gara mi sembra eccessivo, se poi si fa il confronto con Miller......
Inserisci il tuo commento