GP di Aragon

MotoGP 2020. Franco Morbidelli si aggiudica le FP3 a Aragon

- Franco Morbidelli è il più veloce nelle FP3, davanti a Cal Crutchlow e Pol Espargaro. 11esimo Andrea Dovizioso, 13esimo Pecco Bagnaia, 14esimo Danilo Petrucci. Brutta caduta per Fabio Quartararo, trasportato al centro medico. Nella combinata, il più veloce è Maverick Vinales. Nei dieci l’Aprilia con Aleix Espargaro
MotoGP 2020. Franco Morbidelli si aggiudica le FP3 a Aragon

11 °C la temperatura dell’aria, 14 °C quella dell’asfalto: continua a far freddo, ma lo spostamento di un’ora delle FP3 rende la situazione più accettabile. E non c’è il fastidioso vento di ieri. Insomma, sicuramente meglio rispetto alle FP1, ma l’asfalto rimane insidioso; cadono, tra gli altri: Andrea Dovizioso alla sei, pilota ok; Fabio Quartararo alla 14. Il capo classifica del mondiale prende una brutta botta dopo la chiusura dell’anteriore: esce malconcio dall’incidente, ci mette un po’ ad alzarsi dalla sabbia, viene trasportato fuori pista in barella. Quando arriva al centro medico, sta un po’ meglio, riesce ad alzarsi, ma adesso deve sottoporsi ad accertamenti alla parte sinistra del corpo, ma non sembra niente di grave. Una brutta botta. Fabio, se non altro, è comunque in Q2, grazie al tempo di ieri.

Nel turno di oggi, il più veloce è stato Franco Morbidelli in 1’47”859, secondo nella combinata: come ieri, Franco dimostra di essere perfettamente a suo agio su questa pista e con queste temperature. E’ suo il passo migliore del turno. Ma in questa sessione sono andati molto bene anche le Honda, con Cal Crutchlow secondo, Alex Marquez quinto (per la prima volta in Q2) e Takaaki Nakagami sesto a 0”547 da Morbidelli. Ieri, Marquez aveva spiegato che qui la RC213V funziona veramente bene e i temi lo confermano: tutti e tre i piloti Honda sono stati efficaci anche sul passo. Buona prestazione anche di Pol Espargaro, che quando la situazione è più complicata, è il pilota Ktm che fa più differenza: terzo nella sessione di oggi, quinto nella combinata. Due Suzuki in Q2: Joan Mir ha finito quarto stamattina (è sesto nella combinata), Alex Rins settimo (nono nella combinata). Insomma, le difficoltà di Le Mans sembrano lontane.

 

Ducati in affanno

Continua a soffrire, invece, la Ducati: ieri i piloti speravano che il vento fosse determinante sulle prestazioni, invece, purtroppo, anche oggi sono andati tutti male, con Andrea Dovizioso 11esimo, migliore della sessione. Il Dovi è anche il primo Ducatista nella combinata: 13esimo, con Johann Zarco 14esimo, Pecco Bagnaia 15esimo, Tito Rabat 16esimo, Jack Miller 17esimo e Danilo Petrucci 18esimo. Insomma, un disastro assoluto, una situazione tecnica molto complicata: i piloti non riescono proprio a far entrare in temperatura la gomma anteriore. Le prospettive per la gara sono molto, molto negative in un momento molto importante per il campionato e su una pista dove si correrà anche settimana prossima.

 

Aprilia nei dieci!

Ottavo tempo di sessione per Aleix Espargaro, decimo nella combinata dei tempi: l’Aprilia entra finalmente direttamente in Q2. La RS-GP ha un buon potenziale, ma, fino a oggi, il limite sono stati i piloti; qui, però, Aleix guida forte e bene. Speriamo porti l’Aprilia dove merita di stare.

Classifica

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 334.4 1'47.859  
2 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 346.1 1'48.314 0.455 / 0.455
3 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 338.6 1'48.319 0.460 / 0.005
4 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 334.4 1'48.322 0.463 / 0.003
5 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 338.6 1'48.403 0.544 / 0.081
6 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 336.5 1'48.406 0.547 / 0.003
7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 341.8 1'48.633 0.774 / 0.227
8 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 338.6 1'48.653 0.794 / 0.020
9 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 336.5 1'48.754 0.895 / 0.101
10 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 340.7 1'48.837 0.978 / 0.083
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 347.3 1'48.900 1.041 / 0.063
12 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 337.5 1'48.912 1.053 / 0.012
13 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 342.9 1'48.953 1.094 / 0.041
14 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 342.9 1'49.074 1.215 / 0.121
15 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 335.4 1'49.106 1.247 / 0.032
16 27 Iker LECUONA SPA Red Bull KTM Tech 3 KTM 340.7 1'49.203 1.344 / 0.097
17 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 342.9 1'49.244 1.385 / 0.041
18 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 340.7 1'49.283 1.424 / 0.039
19 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 336.5 1'49.368 1.509 / 0.085
20 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 340.7 1'49.569 1.710 / 0.201
21 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 339.6 1'49.910 2.051 / 0.341
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Adesso che Vale sara fermo per po dare la M1 ufficiale a Franco .... non sarebbe una brutta idea
  • Chassid01, Parma (PR)

    Campionato ridicolo, condizionato da gomme ridicole. Adesso basta però, o cambia qualcosa o col cavolo che rinnovo l’abbonamento per guardare la MotoGP.
Inserisci il tuo commento